Realizzazione Siti Web Roma -

Web Agency Roma

- Tel +39 06 522.74.801 - Richiedi Informazioni

Perché il tuo brand dovrebbe essere ossessionato dai clienti, non dai concorrenti

08/09/2017

Cosa fa diventare Amazon, Amazon? La scelta dei partner. Una buona propensione al rischio. Ma, soprattutto, l'intelligenza di capire che, per vendere online, bisognava prima creare la fiducia nelle persone. E oggi Amazon è l'esperienza di vendita più soddisfacente e sicura secondo moltissimi consumatori.

Il suo fondatore, Jeff Bezos, ha trasformato negli anni la sua libreria online in un contenitore di megabrand che spaziano dall'arredamento, al multimediale, all'intrattenimento. Merito dei prodotti migliori, dell'aspetto migliore, di qualcosa di migliore rispetto ai suoi competitor? No, tutto merito dell'ossessione per il cliente che, una volta provato Amazon, non torna più indietro. In un certo senso, è proprio l'assistenza unica che compra la loro fedeltà. Il risultato è che si torna sul sito anche quando non c'è un'urgenza di comprare. Il sito diventa un luogo conosciuto, dove sentirsi a proprio agio e dove si va a scoprire le novità. E pensare che, agli inizi della sua storia, nessuno pensava che sarebbe stato in grado di battere Ebay.

Qual è la ragione dietro al vostro brand?

Sì, questa domanda suonerà un po’ strana, ma quello che intendiamo è: invece di concentrarsi su "prezzi vantaggiosi" e "prodotti imbattibili", non sarebbe un bell'esperimento mettersi nella testa del cliente, facendosi ossessionare da quello che c'è dentro e leggendo tra le righe? In un mondo digitale, soprattutto, in cui ci sono moltissimi dati a disposizione delle ricerche, comportamenti e movimenti, il suo modo di agire sul vostro brand è più manifesto che mai. Può essere utilizzato per creare nuovi prodotti, mettere in atto strategie più mirate, con l'unico obiettivo di far tornare il cliente da voi, fidelizzandolo.

Riportiamo un esempio diverso dall'online, parlando di McDonald. Negli ultimi tempi, McDonald ha visto cambiare il suo pubblico e ha trasformato la sua offerta. Da catena fast-food a basso costo uguale in tutto il mondo, è arrivato a offrire differenti esperienze d'uso in base al paese dove si trova. In nazioni più attente all'ecosostenibilità e alla provenienza del cibo, ha pubblicizzato molto le uova provenienti da allevamenti a terra e carni sostenibili. In altri ha quasi messo in disparte il consueto menu, dando più risalto alla possibilità di personalizzare completamente il panino. In Italia abbiamo visto aumentare i "panini gourmet", perché si sa che il primario interesse del consumatore è "mangiare bene" (sì, anche in un fast food!). Tradotto? McDonald ha letto le abitudini e le diversità dei clienti, e ha deciso di seguirle.

"I clienti sono sempre, meravigliosamente, insoddisfatti". Con queste parole Bezos ha decretato il successo della sua impresa. Bisogna sempre cercare di essere i "migliori", sì. Ma non rispetto alla concorrenza, in una sorta di gara a chi è il più bello. Ma per quello che cercano le persone, che poi sono anche clienti, quando vengono da voi. Quella, è la ragione del vostro brand.

Chiedici una consulenza

 

 

 

Notizie

Blog