Facebook Shops : novità importantissime per vendere on line

Negli ultimi giorni si sente parlare di una novità che sta introducendo Facebook una sorta di vetrine virtuali pensate per piccole e medie imprese, che consentiranno agli utenti di consultare, scegliere, ordinare prodotti e servizi direttamente sulla piattaforma.
Si chiama social commerce, e consiste nella possibilità per un utente di acquistare prodotti e servizi attraverso i social media, al tempo stesso condividendo con gli altri utenti la propria esperienza.
Se i social media sono sempre più il luogo dove si va in cerca di ispirazione, dove ci si fa un’idea del prodotto, ora le piattaforme stanno diventando il luogo dove acquistare quel prodotto.
facebook shopsL’ultimo grande passo in questa direzione l’ha compiuto Facebook, lanciando un teaser di Facebook Shops, sorta di vetrine virtuali che aiutino le piccole e medie imprese ad aumentare le vendite in un momento storico così complesso a livello mondiale per causa della pandemia.
I Facebook Shops consistono in veri e propri negozi online. Il set di funzionalità consentirà alle aziende di dare vita a un unico negozio digitale a cui i clienti avranno accesso tramite Facebook Instagram; ogni realtà avrà la possibilità – gratuitamente – di mettere in mostra i propri prodotti e servizi, consentendo all’utente di consultarescegliereordinare.Non si sa ancora in quali Paesi Facebook Shops sia già attivo, ma è molto probabile che tutto avrà inizio negli Stati Uniti.
All’interno dello Shop Builder di Facebook ci sarà la possibilità di inserire i prodotti all’interno dello shop uno ad uno, oppure importare l’intero catalogo direttamente dall’e-commerce.
Infatti Facebook sta stringendo partnership con Spotify, WooCommerce, ChannelAdvisor, CedCommerce, Cafe24, Tienda Nube e Feedonomics.
Questa la contingenza, ma è chiara la volontà di Facebook di entrare prepotentemente nel mondo dei marketplace. La nuova funzionalità – ricordiamolo, gratuita, al contrario di Amazon ad esempio, dove si paga sia l’account sia la percentuale sulle vendite – potrebbe in futuro aprire scenari di guadagno per Facebook. Soprattutto se, come si sente dire, nei prossimi mesi la piattaforma dovrebbe introdurre ovunque la possibilità di pagamento diretto del prodotto.
Un modo per ritagliarsi una fetta di mercato nello shopping online, insinuandosi tra Amazon, Alibaba e Ebay.